Basket, l’Amatori inaugura il 2015 con la sesta vittoria consecutiva: Monteroni battuto 81-77

12/01/2015 - Un Amatori non brillante prevale sul Monteroni e comincia il girone di ritorno come aveva terminato quello di andata. A farne le spese sono i salentini dell’ex Andrea Grosso, che si presentano a Pescara con una striscia di 3 vittorie consecutive ed il quinto posto in classifica.

Nel primo quarto i ritmi sono molto alti, complice anche una direzione arbitrale della gara tutt’altro che fiscale. Basti pensare che il primo fallo è stato fischiato dopo più di sette minuti dall’inizio della partita.

Le due triple di Leggio mettono subito in guardia la difesa pescarese sul numero 33 avversario, che a tratti mostra doti da gran giocatore. Per i padroni di casa ci pensano De Martino e Polonara a mantenere la partita in sostanziale equilibrio, mandando le squadre al primo riposo sul 20-23 per gli ospiti.

La seconda frazione vede un parziale dei pugliesi di 10-2, grazie anche ad un fortunoso gioco da 4 punti di Grosso in un’azione viziata da una infrazione di piede stranamente ignorata dagli arbitri. Salvemini cerca di rispondere passando alla difesa a zona e mettendo in campo contemporaneamente i tre giovanissimi Timperi, Di Fonzo e Di Carmine. Il distacco al riposo lungo però aumenta ed il tabellone segna 40-47 (foto).

A metà del terzo quarto arriva il tanto sospirato aggancio con un parziale di 10-0 per l’Amatori, grazie a due triple di De Martino. Tre minuti dopo arriva il sorpasso ed una magia di Pepe alla sirena fissa il risultato sul 61-54 per i padroni di casa.

Quando sembra che l’Amatori abbia in pugno la partita, un parziale ospite di 10-2 coronato da una tripla di Leggio riporta il Monteroni in vantaggio. Da questo momento in poi si alternano una serie di sorpassi e contro-sorpassi, caratterizzati da una scarsa percentuale al tiro soprattutto per quanto riguarda i padroni di casa. A 3:35 dal termine, sul risultato di 71-73, si verifica un curioso “incidente” che vede protagonista coach Lezzi, il quale in disaccordo con una decisione arbitrale scaraventa con violenza una bottiglia piena in campo. Morale: nessun tecnico fischiato e giocatori pugliesi che puliscono il parquet per più di 5 minuti.

Ad 1:50 dalla conclusione Di Donato riporta i suoi sul +1, ma subito gli risponde un indomabile Mocavero che, soprattutto nel quarto parziale, in attacco spadroneggia sotto i tabelloni. La svolta decisiva arriva a 28 secondi dal termine, quando capitan Rajola segna due tiri liberi dalla lunetta e regala un nuovo vantaggio ai suoi. Nell’azione successiva un gran recupero di Pepe - buonissima la sua gara a livello difensivo - porta ancora Rajola in lunetta mettendo la parola fine al match.

Dopo una serie di belle prestazioni che hanno portato l’Amatori alla vittoria, stasera è arrivato il medesimo risultato pur non giocando bene, e se si vince senza brillare i segnali possono essere solo positivi oltre che di buon auspicio in vista del big match di domenica prossima contro la capolista Agropoli.


Il tabellino del match:

AMATORI PESCARA - NUOVA PALLACANESTRO MONTERONI 81-77

Amatori Pescara: Rajola 25, Pepe 9, De Martino 17, Di Donato 13, Polonara 14, Timperi, Di Carmine, Di Fonzo, Bini 3, Di Marco. Coach Salvemini

NP Monteroni: Grosso 6, Ingrosso 6, Potì 16, Leggio 18, Paiano 10, Mocavero 21, Errico, De Giorgio, Calasso ne, Stefanizzi ne. Coach Lezzi

Arbitri: Dionisi di Castorano e Vittori di Fabriano

Tiri da due: Pescara 22/54 Monteroni 21/42

Tiri da tre: Pescara 7/28 Monteroni 9/23

Tiri Liberi: Pescara 16/24 Monteroni 8/10

Rimbalzi: Pescara 46 (19A) Monteroni 41 (8A)

Parziali : 20-23; 20-24 (40-47); 21-7 (61-54); 20-23 (81-77).





Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2015 alle 09:29 sul giornale del 13 gennaio 2015 - 929 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pescara, pallacanestro, amatori, simone pepe, bisceglie, articolo, amatori pescara, stefano rajola, marco timperi, monteroni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adSy