Alessandrini e Del Vecchio infuriati con il quotidiano ‘Il Centro’: 'Critiche inaccettabili su Fosso Vallelunga'

3' di lettura 24/11/2014 - Non è proprio andato giù a sindaco e vicesindaco l’articolo pubblicato domenica dal quotidiano ‘Il Centro’ in merito a presunti ritardi nella sistemazione e messa in sicurezza di Fosso Vallelunga.

Il primo a reagire poche ore dopo la pubblicazione è stato Enzo Del Vecchio, titolare della delega sui Lavori pubblici, che ha inviato una 'lettera aperta’ al direttore del più importante quotidiano abruzzese.

“Nel guardare l'apertura dedicata a Fosso Vallelunga – scrive Del Vecchio - sono stato sopraffatto da un sentimento di sconcerto misto a rabbia. Perché un problema così importante, quale la bonifica del Fosso e per il quale l’Amministrazione in carica si è adoperata subito e in ogni direzione, tanto da arrivare ad agire con un intervento di ‘somma urgenza’ e cioè senza la iniziale copertura finanziaria, viene definito una ‘incompiuta’ dal Vostro giornale”.

“Sconcerto – prosegue Del Vecchio nella lettera indirizzata al direttore Mauro Tedeschini - perché i lavori sono iniziati lo scorso 4 novembre. Rabbia, anche perché le operazioni di ripulitura del Fosso Vallelunga, per una lunghezza di oltre 2,5 km e che voi definite ‘interrotte’, invece proseguono senza soluzione di continuità dal giorno di consegna a oggi e proseguiranno per 80 giorni lavorativi, secondo quanto stabilito dal cronoprogramma degli stessi. Le lavorazioni prevedono da subito la ripulitura dell’alveo dalle canne e dagli alberi che riducono sensibilmente la luce del fosso e proseguiranno con l’asportazione dei limi nella parte più a monte e per i quali si è già in possesso delle previste analisi per l’allocazione in discariche prestabilite. Una mole di lavoro complessa che risulta ancora in corso, come evidenziato dalle foto scattate questa mattina e che alleghiamo”.

“Ritengo che di tutto questo la comunità vada informata correttamente anche dal Vostro giornale – conclude – e dal canto nostro abbiamo documentato ogni passaggio proprio per evitare allarmismi che invece vengono puntualmente enfatizzati dai vostri articoli, prima con la denuncia della ‘negligenza’ dell'Amministrazione riferita da qualche ex consigliere di centrodestra, oggi col definire lavori in corso come lavori incompiuti! Ci preme risottolinearlo e chiaramente, nessuna attività riguardante la bonifica del Fosso Vallelunga risulta sospesa”.

Sulla questione qualche ora dopo è intervenuto anche il sindaco Marco Alessandrini, che si è unito allo ‘sconcerto’ espresso da Enzo Del Vecchio.

“Nel guardare l'apertura del Centro dedicata a Fosso Vallelunga – scrive il Primo Cittadino - come lui, sono stato sopraffatto da un sentimento di sconcerto misto a rabbia. Se non credete a me, guardate le foto scattate stamattina dallo stesso Enzo Del Vecchio. La prima, quella con l'erba, risale al luglio scorso. Per fortuna molte cose sono cambiate da allora a oggi e molte ancora ne cambieranno entro gli 80 giorni di lavori previsti dal capitolato”.

“Se qualcuno – conclude polemicamente il sindaco - che fino ad oggi non abbiamo incontrato, né avuto la ventura di vedere all'opera, è in grado di metterci meno di due settimane, segnalatecelo, ci affideremo a lui”.

Riportiamo a fondo pagina le foto fornite dal vicesindaco Del Vecchio e citate nel presente articolo.








Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2014 alle 11:07 sul giornale del 25 novembre 2014 - 773 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, attualità, politica, pescara, Paolo di Toro Mammarella, mauro tedeschini, quotidiano Il Centro, Il centro, marco alessandrini, articolo, enzo del vecchio, fosso vallelunga

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abXX