Scuola, si riparte! Tra speranze, novità e problemi, giovedì tutti in classe

3' di lettura 08/09/2014 - Come ogni anno l’estate è volata via in un soffio, e ormai le vacanze hanno le ore contate: giovedì 11 settembre studenti e insegnanti torneranno ad affollare le aule degli istituti pescaresi, in un vortice di emozioni, aspettative e speranze, anche se non mancherà qualche rimpianto e ‘malinconia’ per la bella stagione che se ne va.

In occasione della riapertura, il sindaco Marco Alessandrini ha annunciato che dedicherà un vero e proprio 'tour' a tutti gli istituti primari e secondari cittadini.

“Voglio dare il mio più sincero buon anno scolastico e buon lavoro ai nostri alunni di ogni ordine e grado e ai docenti che si apprestano a tornare su cattedre e banchi”, ha affermato il Primo Cittadino, che già domani, martedì 9, comincerà il suo giro di saluto nella scuola primaria di via Rubicone, che riapre le aule dopo anni di attesa e lavori.

“La campanella – prosegue il sindaco - in città suona con qualche problema in meno e con qualche speranza in più per il prossimo futuro. Abbiamo a cuore la scuola, investiremo tempo e progetti per trovare le risorse affinché i lavori in corso in molti istituti di competenza comunale vengano portati a compimento. Allo stesso modo, ci impegneremo affinché lavori attesi e indispensabili a completare l'offerta formativa di alcuni plessi siano avviati al più presto”.

Ma la scuola, secondo le intenzioni di Alessandrini, non sarà solo sede di studio, “bensì di incontro e confronto per e con le famiglie, com'è già stato in questi pochi mesi di attività, in cui abbiamo ascoltato più volte i dirigenti scolastici. Saremo fisicamente presenti negli istituti, visitando tutte le scuole cittadine durante l'anno e assicurandoci che i nostri bambini abbiamo assicurata la qualità, sia sui banchi, molti dei quali sono stati rinnovati, che nelle mense, perché la prevenzione e l’educazione alimentare sono argomenti fondamentali”.

Sulle problematiche degli istituti cittadini si è soffermato l’assessore alla Pubblica Istruzione, Giovanni Di Iacovo. “Lo stato emergenziale in cui abbiamo operato in questi mesi di attività – ha spiegato - ci ha portato a risolvere la quasi totalità dei problemi, e il nuovo anno si apre con delle innovazioni, come le tante aule che riconsegneremo ai plessi dove erano in essere cantieri o lavori di adeguamento. Per non parlare dell'introduzione di banchi posturali, per i quali abbiamo attinto risorse dal Fondo di riserva, e la salvaguardia della salute dei bambini, con il coinvolgimento di figure professionali specializzate”.

Un’altra delle novità presentate dall’assessore riguarda la scelta di portare nelle mense scolastiche solo cibi a km zero, garantendo finalmente una salute alimentare ‘piena’ a tutti i bambini. “Al momento – ha concluso Di Iacovo - stiamo lavorando per risolvere alcune criticità di concerto con i dirigenti scolastici e le famiglie, problemi fisiologici alla messa a regime in soli due mesi di un ampio patrimonio di strutture. L'Amministrazione sarà un interlocutore vigile su tutto ciò che si può migliorare e un riferimento costante per le famiglie".






Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2014 alle 18:58 sul giornale del 09 settembre 2014 - 655 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, pescara, scuole, anno scolastico, vivere pescara, giovanni di iacovo, marco alessandrini, articolo, riapertura scuole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9sD