‘L’austerità ci sta distruggendo’: Sel lancia il referendum

1' di lettura 22/08/2014 - ‘Stanno trasformando l'Europa in un malato, dunque noi intendiamo prestare le cure necessarie affinché il continente possa riprendersi da questa grave crisi che attraversa’. Con queste parole, pronunciate da Roberto Ettorre, coordinatore comunale del partito, il circolo Sel di Pescara lancia la raccolta di firme per il referendum ‘Stop austerità’.

Come riferiscono gli organizzatori, il referendum chiede, tra le altre cose, di abrogare le norme relative al pareggio di bilancio, con un’attenzione particolare al meccanismo che, nel caso di mancato rispetto dei vincoli, porta automaticamente al taglio della spesa pubblica o all'aumento delle tasse.

“Le politiche di austerità fin qui realizzate – spiega Roberto Ettorre - hanno prodotto solo risultati negativi in termini sociali e macroeconomici. Dobbiamo invertire la rotta, investire in ricerca, sociale, cultura, allargare la platea dei consumatori e garantire un reddito minimo a tutti”.

E’ questa, in estrema sintesi, la ricetta di Sinistra Ecologia e Libertà per far ripartire l’economia e i consumi. “Vogliamo un'Europa che si faccia garante dei diritti sociali dei cittadini e delle cittadine – conclude il coordinatore comunale - e che guardi con occhi nuovi al benessere delle persone, mettendo al primo posto le questioni sociali".

I promotori del referendum allestiranno dei banchetti per la raccolta firme nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 agosto, dalle ore 21 alle 24, nei pressi della Madonnina (lungomare Matteotti).


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 22-08-2014 alle 10:48 sul giornale del 23 agosto 2014 - 504 letture

In questo articolo si parla di referendum, economia, tasse, politica, europa, pescara, unione europea, angela merkel, sinistra ecologia e libertà, Sel Pescara, vivere pescara, roberto ettorre, marco verri, articolo, austerità, austerity

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8NP