Calcio, al memorial Rossetti spunta una sorpresa: Bjarnason dà spettacolo e stende la Fermana (2-0)

2' di lettura 08/08/2014 - Buone notizie per il Pescara al primo memorial dedicato al giornalista Mario Rossetti: grazie ad una prestazione finalmente convincente, i biancazzurri hanno battuto con relativa tranquillità la squadra locale della Fermana (2-0).

Ma la vera novità è il ritorno di Birkir Bjarnason (foto): dopo le polemiche dei mesi scorsi e lo scarso stato di forma mostrato in precampionato, il talentuoso centrocampista islandese ha sfoderato una prestazione molto convincente, siglando tra l’altro la rete del raddoppio a seguito di una pregevole azione personale.

Dopo appena 5’ il Pescara ha zittito le critiche piovute negli ultimi giorni orchestrando un’azione da manuale, conclusa con l’assist di Politano e l'inzuccata sul fondo di Nielsen. Passano altri 5 minuti e Caprari ci prova dalla distanza, procurandosi il corner che porta al vantaggio biancazzurro. Sugli sviluppi del calcio d'angolo infatti è Pucino a regalare di testa la rete dell’1-0.

Il primo tempo si chiude con il Pescara in costante controllo della gara, a più riprese pericoloso con le conclusioni di Caprari (30’) e Maniero, che finalizza di testa l’ennesima azione corale.

Stessa musica nella ripresa, col Pescara all’assalto e gli avversari letteralmente storditi dalla velocità di gioco dei biancazzurri. La vera perla della giornata arriva però al 27’, quando il 'figliol prodigo' Bjarnason, entrato nella ripresa, mette in mostra tutte le sue doti, sfuggendo alle marcature e infilando il 2-0 con un rasoterra angolatissimo. Ma anche dopo il gol l’islandese ha continuato a correre, mettendo in crisi i difensori avversari e regalando diversi palloni non sfruttati dagli attaccanti abruzzesi.

Al di là del risultato, quello dell'islandese è un ritorno importante, potenzialmente in grado di garantire al Pescara il vero 'valore aggiunto' per un campionato di vertice.

Il tabellino della gara:

Fermana: (4-2-3-1): Lupinetti (1' st Savut); Del Monte (16' st Morbidoni) , Cusaro (44' st Viti), Terrenzio, Marini (30' st Palmisano); Omiccioli (24' st Agostinelli), Ionni (40' st Sulpizi); Misin (1' st Fabiani), Iacoponi, Nazziconi (24' st Gibellieri); Pedalino (4' st Bracciotti). All. Di Fabio
Pescara: (4-3-3): Fiorillo (1' St Aresti); Cosic (41' st Mancini), Zuparic (41' st Boldor), Del Fabro (1' st Scrugli), Pucino (28' st Selasi); Nielsen (18' st Dettori), Appelt, Lazzari (1' st Bjarnason); Politano (37' st Pogba), Maniero (18' st Melchiorri), Caprari (1' st Cutolo). All. Baroni

Arbitro: Alessandro Ciucani di Fermo
Reti: 12' pt Pucino, 27' st Bjarnason






Questo è un articolo pubblicato il 08-08-2014 alle 15:31 sul giornale del 09 agosto 2014 - 1705 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, pescara, serie B, fermana, fermana calcio, vivere pescara, pescara calcio, articolo, Bjarnason, birkir bjarnason

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8mD