Pescara Vecchia, tornano le notti violente: ragazza finisce in ospedale, ricercato un giovane pescarese

rissa, botte, zuffa 30/07/2014 - Dopo l’arresto dei ‘ragazzini terribili’, la baby gang che nella primavera scorsa aveva terrorizzato abitanti e frequentatori del centro storico, sembrava tornata la calma su Pescara Vecchia. E invece, alle prime luci dell’alba di ieri, i residenti delle case a ridosso di piazza Unione sono stati svegliati da una furibonda lite tra un giovane pescarese e una coppia di stranieri. (foto d'archivio)

La discussione, scoppiata per futili motivi, ha portato rapidamente i tre a venire alle mani, con pugni e calci sferrati con grande violenza. Ad avere la peggio è stata la ragazza, finita in ospedale con la mandibola rotta. Anche il compagno è stato ricoverato, ma le sue condizioni sono state giudicate buone dai sanitari.

La terza persona coinvolta nella rissa invece ha fatto perdere le sue tracce: stando alla ricostruzione dei Carabinieri, dovrebbe trattarsi di un giovane di Pescara, attualmente ricercato. I militari hanno ascoltato i numerosi testimoni accorsi sul posto durante la scazzottata: nonostante l’orario, il putiferio scatenato dai tre ha attirato molti curiosi.

La Compagnia dei Carabinieri di Pescara, che si sta occupando del caso, oltre a rintracciare il ragazzo, nelle prossime ore ascolterà i due stranieri per accertare i motivi della lite sfociata in rissa.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2014 alle 09:59 sul giornale del 31 luglio 2014 - 860 letture

In questo articolo si parla di cronaca, violenza, pescara, baby gang, risse, vivere pescara, carabinieri di pescara, pescara vecchia, marco verri, articolo, pescara violenta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7VW