Pescara in prima linea nel trasferimento della Costa Concordia: immagini spettacolari

1' di lettura 28/07/2014 - Pescara protagonista nello spettacolare trasferimento del relitto della Concordia: nella tarda serata di domenica 27 luglio, il velivolo Manta 10-01 del Reparto Volo della Guardia Costiera, è rientrato in città dopo settimane di intensa attività legata alle operazioni di 'refloating and towing' della Costa Concordia.

Il velivolo, schierato per due settimane presso l’aeroporto di Grosseto, è stato infatti coinvolto nelle operazioni di controllo e sicurezza, garantendo il monitoraggio costante della nave diretta al porto di Genova. Un altro aspetto molto importante ha riguardato il monitoraggio ambientale lungo il percorso, reso possibile da sofisticati sistemi elettro-ottici di bordo.

La sorveglianza, effettuata per ben 60 ore di volo, ha visto impegnati gli equipaggi anche nelle ore notturne, con particolare attenzione nelle delicate fasi di navigazione in prossimità delle coste della Corsica. Tutto questo, anche alla luce delle perplessità sulle operazioni di trasporto espresse alla vigilia dalle autorità francesi.

“Il coinvolgimento del Reparto Volo di Pescara in un’operazione senza precedenti - ha dichiarato il Comandante del terzo Nucleo Aereo Guardia Costiera di Pescara, Luigi Amitrano – è motivo di orgoglio per tutto il personale del Nucleo. Inoltre, abbiamo avuto l’onore e il piacere di ospitare a bordo il ministro Maurizio Lupi. Poter esprimere la nostra professionalità in tale contesto operativo con a bordo il ministro, ha completato un’esperienza già unica”.

Le immagini, scattate in volo durante la navigazione e l’approdo finale della Concordia al porto di Genova, sono disponibili a fondo pagina.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it







Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2014 alle 22:08 sul giornale del 29 luglio 2014 - 805 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, genova, maurizio lupi, costa concordia, isola del giglio, naufragio concordia, vivere pescara, guardia costiera di pescara, marco verri, articolo, luigi amitrano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7R7