Bufera Infopoint, Cuzzi replica alle ‘Briganti’: ‘Quale censura? Noi diversi dal Centrodestra’

2' di lettura 28/07/2014 - Col sindaco Marco Alessandrini impegnato nella visita istituzionale in Croazia, non si placano i toni della polemica innescata ieri dall’Associazione Fontevecchia di Spoltore.

Al centro della questione, le locandine promozionali della manifestazione 'Notti della Brigante’ che, secondo gli organizzatori, avrebbero subito una vera e propria censura da parte di Alessandrini e della Giunta comunale.

In attesa del rientro 'via mare' del Primo Cittadino, in queste ore a bordo del Croazia Jet, ci pensa l’assessore al Turismo Giacomo Cuzzi (foto) a respingere al mittente le accuse di 'sabotaggio'.

“In merito alla polemica sorta intorno al Centro Informazioni Turistiche di Piazza della Rinascita - tuona l’assessore -, vorrei innanzitutto specificare che la gestione del servizio è stata affidata dall'Amministrazione comunale al soggetto aggiudicatario dell’avviso pubblico. Chi gestisce il servizio, in piena autonomia organizzativa, ha stabilito delle regole. Per quanto riguarda l'affissione dei manifesti, viene data priorità alle iniziative patrocinate o organizzate dal Comune, ma non viene negato spazio a locandine e altro materiale informativo”.

“Non c’è stata alcuna censura della manifestazione di cui si parla - prosegue Cuzzi - né di altre, visto che l’Amministrazione non si occupa di dare priorità a questo o a quel manifesto, come vorrebbero teorie alquanto fantasiose”.

Infine, l’assessore riserva l’ultimo colpo alla vecchia Amministrazione guidata da Luigi Albore Mascia, che a suo parere avrebbe adottato criteri ben diversi nella gestione di questi spazi: “L’esecutivo comunale di Centrosinistra non utilizzerà mai quella struttura per fini politici e propagandistici, come invece ha fatto la passata Amministrazione durante l'ultima campagna elettorale. Al contrario, il nostro unico interesse è quello di promuovere l’immagine della città e offrire servizi ai turisti, e proprio per questa ragione mi sono attivato per riaprire l’Infopoint e trasformarlo dal magazzino che era diventato in un posto fruibile e accogliente per la comunità”.






Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2014 alle 16:43 sul giornale del 29 luglio 2014 - 655 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, pescara, censura, Comune di Pescara, vivere pescara, Luigi Albore Mascia, spoltore, giacomo cuzzi, marco alessandrini, articolo, associazione fontevecchia, notti della brigante

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7Q5