Montesilvano, madre e figlio rischiano di annegare: salvati da due volontari della Protezione civile

21/07/2014 - Poteva finire molto male il pomeriggio trascorso al mare da una donna aquilana e dal suo bambino di 5 anni. Nella giornata di domenica, nel tratto di mare antistante lo stabilimento Dario Padovani, mamma e figlio hanno rischiato seriamente di annegare, travolti dalle onde in una zona dove l’acqua si era fatta improvvisamente profonda. (foto d'archivio)

A salvarli, il provvidenziale intervento di Nicholas Maione e Saverio Siciliani, due giovanissimi volontari della Protezione civile. Oltre agli applausi dei bagnanti e il sentito ringraziamento della famiglia della donna, i due ragazzi hanno ricevuto anche il riconoscimento ufficiale del Primo Cittadino, Francesco Maragno.

“Desidero esprimere il mio personale ringraziamento e quello di tutta l’Amministrazione ai due volontari della Protezione civile che ieri hanno salvato una mamma e il suo bimbo di 5 anni – ha affermato il sindaco -, possiamo tirare un gran sospiro di sollievo, grazie alla prontezza dimostrata dai giovanissimi volontari”.

“L'associazione – ha concluso Maragno - ha evidenziato ancora una volta il giusto spirito di collaborazione, necessario e indispensabile per superare momenti di difficoltà come quello di ieri”.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2014 alle 13:24 sul giornale del 22 luglio 2014 - 1455 letture

In questo articolo si parla di cronaca, protezione civile, pescara, montesilvano, annegamento, soccorso in mare, vivere pescara, marco verri, articolo, volontari protezione civile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7vy