Pronti, partenza, Spalato! Dalla Tiziano al Croazia Jet, Pescara riapre le porte all’Adriatico

3' di lettura 20/07/2014 - Sono circa 200 i passeggeri che sabato mattina, con 58 veicoli al seguito, hanno lasciato il Porto di Pescara per raggiungere l’isola di Hvar, in Croazia. Un viaggio reso possibile da Croazia Jet, la motonave della Snav che in sole 4 ore collega Pescara con l’altra sponda dell’Adriatico. A bordo, oltre a diversi abruzzesi, la compagnia riferisce della presenza di numerosi stranieri e di passeggeri provenienti dalle regioni limitrofe.

Quello di sabato mattina è stato il viaggio inaugurale di una rotta che, dal 26 luglio, prevede 4 imbarchi alla settimana.

Il Croazia Jet è un catamarano di 81 metri, con una capienza di 780 passeggeri e 200 autovetture. Il jet è partito a mezzogiorno dalla banchina del molo sud per fare rotta su Hvar e Spalato. Particolarmente veloce il collegamento: i 200 passeggeri hanno infatti raggiunto la destinazione in appena 4 ore. Come riportato dalla Snav, la compagnia di navigazione partenopea che ha reso possibile il collegamento, il prezzo dei biglietti è decisamente contenuto, con offerte che partono da 69 euro.

La storia dei collegamenti marittimi con Spalato e la Croazia parte da molto lontano, ed è ancora vivo nella memoria dei pescaresi il ricordo della gloriosa Tiziano, il traghetto che ha unito per anni le due città gemelle dell’Adritico. Dopo l’addio alla Tiziano, rimpiazzata qualche anno fa dal Pescara Jet della Snav, i noti problemi dello Scalo pescarese hanno portato ad un lungo blackout, costringendo i turisti a fare rotta sul vicino porto di Ancona. Tutto questo, fino al mezzogiorno di fuoco di sabato 19 luglio, una data che, se tutto andrà nel migliore dei modi, potrebbe segnare una svolta sul movimento turistico locale.

“Si tratta di un ritorno importante – ha affermato il vice sindaco Enzo Del Vecchio - dopo la pausa dovuta alle condizioni in cui versavano i fondali dell’infrastruttura cittadina, reso possibile dalla Camera di Commercio di Pescara, alla quale va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale, e dalla Snav, che ha creduto in un collegamento storico e importante fra la sponda pescarese e quella croata, che ormai sembrava perduto”.

Il servizio, come ricorda lo stesso Del Vecchio, sarà attivo fino alla prima settimana di settembre, e il Comune garantirà i servizi di trasporto ai passeggeri, a partire dalla navetta della Gtm che collega la Stazione marittima all’imbarco. Potenziati anche i servizi per raggiungere il Porto.

“La Snav che torna a partire dal Porto di Pescara è un bel traguardo per la città e anche per il territorio regionale – ha aggiunto l’assessore al Turismo Giacomo Cuzzi -, rappresentando l’ennesima conferma che il rilancio dell’economia cittadina non può prescindere dal turismo”. “Lavoreremo per consolidare traffici e relazioni con l’altra sponda dell’Adriatico – continua l’assessore - perché la Croazia è un’opportunità che non possiamo permetterci di perdere. Oltre alle radici storiche che legano le due rive dell’Adriatico, quella che abbiamo di fronte è una terra che ci è vicina anche per cultura, per obiettivi, per la tenacia di guardare avanti che ha la sua gente. Tutte queste qualità devono diventare chiavi per tenere sempre aperta la porta verso l’Europa e il Mediterraneo”.

Per tutte le informazioni sul collegamento, gli orari e i prezzi, consultare il sito http://www.snav.it/








Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2014 alle 10:30 sul giornale del 21 luglio 2014 - 2344 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, croazia, spalato, snav, vivere pescara, camera di commercio di pescara, giacomo cuzzi, articolo, enzo del vecchio, hvar

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7sG