Pescara Calcio, ritiro senza pace: scoppia il caso Bjarnason. Il ‘malato’ si dà alle grigliate?

2' di lettura 18/07/2014 - Prosegue a ritmo serrato la marcia di avvicinamento del Pescara alla nuova stagione calcistica. Nel ritiro di Boario Terme, i biancazzurri proseguono la preparazione agli ordini di Marco Baroni dedicando sempre più spazio alle questioni tecnico-tattiche.

La tranquilla atmosfera del ritiro però nelle ultime ore è stata funestata da notizie non proprio incoraggianti circa alcuni tesserati della società di via Albenga. In particolare, la dirigenza ha accolto con forte disappunto la mancata presentazione dell’islandese Birkir Bjarnason (foto). Il giocatore, che nello scorso campionato è stato spedito in prestito alla Sampdoria, non ha mai fatto mistero di non gradire la serie B, e proprio nel giorno in cui tutti attendevano il suo arrivo, ha fatto pervenire via fax un certificato medico direttamente dall’Islanda, che attesterebbe presunti problemi di salute.

Nelle ore immediatamente successive, sui social network sarebbero circolate alcune foto che vedono il calciatore islandese alle prese con feste a base di pesce e birra con gli amici, in una non meglio precisata località del nord Europa. Anche se la notizia manca di conferma, la sensazione è che la società sia ormai decisa a disfarsi del biondo centrocampista. Resta solo da capire se e quando arriveranno offerte adeguate da parte di qualche club italiano o straniero.

Situazione molto complicata anche per l’altro grande flop di due stagioni orsono, ovvero quell'Ante Vukusic pagato a peso d’oro all’Hajduk Spalato ma mai decisivo in maglia biancazzurra. Sebastiani ha dato mandato ai suoi uomini di mercato di disfarsi al più presto dell’attaccante, già bocciato da mister Baroni ed escluso dal ritiro precampionato. Con la cessione, si punta a snellire sensibilmente il monte ingaggi, recuperando almeno una parte dei milioni versati due anni fa per acquistare il giovane croato.

Stessa sorte, ovvero l'esclusione dal ritiro, è toccata anche a Mascara, Bianchi Arce e Chiaretti, tutti in attesa di ricollocazione sul mercato. Sul piede di partenza pure gli attaccanti Cutolo e Sforzini: anche in questo caso, si tratta di smaltire ingaggi troppo alti, ripagati con prestazioni giudicate non all’altezza da dirigenti e tifoseria.

In attesa di sviluppi, la società ha confermato che la squadra resterà a Boario fino al 28 luglio. Confermate anche le amichevoli con il Lumezzane (27 luglio), e la Fermana, il 7 agosto.






Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2014 alle 17:32 sul giornale del 19 luglio 2014 - 3078 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, pescara, serie B, sampdoria, calciomercato, Paolo di Toro Mammarella, pescara calcio, daniele sebastiani, marco baroni, articolo, Bjarnason, ante vukusic, boario terme

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7p1