Notte di violenze sul lungomare Nord: interviene per difendere ragazza, si scatena il caos. Arrestati 3 giovani

1' di lettura 18/07/2014 - Notte molto movimentata sul lungomare Nord di Pescara, con l’ennesima rissa scoppiata tra giovani all’uscita dai locali notturni. Erano da poco passate le 4 del mattino quando la Polizia di Stato è intervenuta per sedare una rissa nei pressi degli stabilimenti balneari Medusa e Capponcina.

Giunti sul posto, gli uomini della Squadra Volante hanno trovato un giovane in evidente stato di agitazione e con ferite al volto. C.P.F., 28 anni, ha raccontato di essere stato aggredito poco prima con calci e pugni da due ragazzi senegalesi. Il tutto sarebbe nato dopo il suo intervento a difesa di alcune ragazze, infastidite dai due senegalesi.

Sentito il racconto, gli agenti si sono messi subito sulle tracce dei due, identificati e bloccati pochi minuti dopo a qualche metro di distanza. Nonostante la presenza della polizia, tra le due fazioni è scoppiata una nuova, violenta colluttazione, sedata dopo qualche istante dalle forze dell’ordine.

La notte di violenza per tutti i protagonisti è finita nel peggiore dei modi: la polizia ha infatti tratto in arresto sia i due extracomunitari, D. M., classe’93 e N. P., del ’94, che il ragazzo ferito, originario di Atri. Quest’ultimo, trasportato al Pronto Soccorso, è stato giudicato guaribile con una prognosi di 15 giorni. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato trattenuto presso la locale camera di sicurezza, mentre i due senegalesi venivano accompagnati nelle proprie abitazioni in attesa del giudizio per direttissima.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2014 alle 15:10 sul giornale del 19 luglio 2014 - 1266 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, pronto soccorso, violenza, rissa, pescara, vivere pescara, polizia di pescara, marco verri, senegalesi, articolo, pescara violenta, risse sul lungomare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7pr