Scelto lo staff di Alessandrini, c’è anche una modella. Malumori tra i 500 esclusi: ‘Ridicolo’

17/07/2014 - Dopo il grande clamore suscitato dalla nomina in Giunta di Veronica Teodoro, figlia 19enne dell’ex vicesindaco Gianni, un nuovo ciclone rischia di abbattersi su Marco Alessandrini (foto).

Nelle ultime ore sono stati resi noti i nomi dei 7 fortunati vincitori del bando lanciato lo scorso mese per entrare a far parte dello staff del sindaco. I selezionati, come riportato dall’avviso pubblico si occuperanno di una serie di attività legate a ‘funzioni di indirizzo e di controllo del programma di governo’, a supporto del Primo Cittadino.

Come si ricorderà, fedele alla promessa fatta in campagna elettorale, Marco Alessandrini aveva deciso di affidare a una selezione pubblica la scelta del suo staff. Tutto questo, per dimostrare ‘discontinuità’ rispetto all’amministrazione precedente che invece, come tra l’altro consentito dalla legge, per la selezione aveva fatto ricorso alla tradizionale ‘chiamata’.

“Basta raccomandati” aveva tuonato Alessandrini in campagna elettorale, “il mio staff sarà composto solo da ragazzi e cittadini meritevoli”. Detto, fatto: subito dopo l’elezione, il neo sindaco aveva lanciato un avviso pubblico, valido per soli dieci giorni – dal 21 al 30 giugno -, in cui si invitavano i cittadini interessati ad inviare la domanda di partecipazione, indicando - tra le altre cose - tutte le precedenti esperienze professionali.

Non appena la notizia era giunta alle orecchie delle famiglie pescaresi, martoriate dalla precarietà e dalla disoccupazione (non solo giovanile), l’ufficio protocollo del Comune è stato letteralmente sommerso di richieste, e alla scadenza le istanze pervenute erano circa 500. Inutile sorprendersi: in ballo c’era infatti un lavoro vero, sicuro, che, seppure a tempo determinato (un anno rinnovabile fino alla scadenza del mandato del sindaco), faceva gola a molti.

L’avviso, al di là delle questioni formali, in realtà risultava piuttosto vago, e non specificava l’esatto numero di persone che sarebbero state selezionate, i tempi della selezione e i settori specifici di impiego. Un bando che, partito col lodevole proposito di staccarsi dalla vecchia pratica della ‘chiamata ad personam’, è parso ai più come decisamente ‘nebuloso’.

Dopo soli 15 giorni, però, per i magnifici 7 è arrivata la bella notizia, con grande disappunto di tutti gli altri partecipanti che, sotto sotto, ci avevano sperato.

“Sapevo benissimo di non avere possibilità – spiega Marco, disoccupato di 37 anni -, non ho nessuna amicizia che conta e, anche se il mio curriculum è ottimo, so bene come funzionano queste cose…”

“Parlo correttamente 3 lingue e ho lavorato anche all’estero – afferma Maria, 2 lauree e un curriculum lunghissimo, nonostante i suoi 31 anni -, ma scommetto che neanche se avessi aggiunto titoli su titoli mi avrebbero selezionata”.

“E’ ridicolo! Le persone chiamate sono tutte legate al sindaco e al suo staff – spiega Paolo, precario di 22 anni -, si tratta solo di un pro forma per dare una parvenza di dignità a una pratica molto triste, diffusa in Italia e in particolare nella nostra regione”.

Difficile dire se davvero i 7 selezionati fossero già nel ‘giro’ dei nuovi vertici dell’amministrazione. L’unico facilmente ricollegabile al sindaco è Camillo D’Angelo, ex braccio destro di Luciano D’Alfonso: sarà lui a guidare la segreteria politica di Alessandrini. In questo caso, sarà davvero difficile per gli 'scontenti' ipotizzare una presunta 'mancanza di esperienza', com'è stato fatto in altre circostanze, visto che la poltrona in questione sarà occupata da una vecchia volpe di Palazzo di Città, cui certo non mancano i titoli.

Tra gli altri nomi inseriti nello staff, ha destato particolare interesse quello di Cinzia Tirone, hostess di 23 anni. La giovanissima modella, come riportato sul suo profilo facebook, è laureata con lode in economia e management all’Università D’Annunzio di Chieti-Pescara. Si occuperà di riorganizzazione e semplificazione delle procedure amministrative.






Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2014 alle 13:01 sul giornale del 18 luglio 2014 - 994 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, disoccupazione, pescara, crisi, raccomandazioni, Paolo di Toro Mammarella, sindaco di Pescara, luciano d'alfonso, gianni teodoro, camillo d'angelo, articolo, veronica teodoro, staff sindaco di pescara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7lN