Montesilvano, l’ex Sindaco Di Mattia all’attacco: ‘Spese pazze in Comune’

13/07/2014 - Dopo l’esito dell’ultima consultazione elettorale, che ha riportato il Centrodestra di Francesco Maragno al timone della città, torna a farsi sentire l’ex Sindaco di Montesilvano, Attilio Di Mattia.

“Hanno voluto farci credere che questa Amministrazione mirasse al risparmio - spiega il leader del movimento Montesilvano che Vogliamo - e invece Maragno a neanche un mese dal suo insediamento si è subito smentito”.

Nel mirino dell’ex Primo Cittadino, il bando per l'assunzione di tre profili per lo staff di Maragno. “Si tratta di una spesa altissima - spiega -, per un ammontare di circa 90mila euro che graveranno sulle casse comunali. Il tutto, per un bando che potremmo definire 'pro-forma', considerato che già dopo la proclamazione del neo sindaco, questi fantomatici profili si sono già insediati nelle auree stanze e attendono solo di sanare la loro posizione lavorativa”.

“Come se questo non fosse abbastanza – prosegue Di Mattia - il neo sindaco ha nominato un secondo dirigente alle finanze, così adesso abbiamo ben due figure che gestiscono lo stesso settore. Si tratta di un'inutile duplicazione dei costi della spesa pubblica, soldi che sicuramente potrebbero essere meglio investiti per la città”.

“È fuori discussione - conclude - che il neo sindaco abbia eliminato la figura del capo di gabinetto, ma ha mascherato la spesa dividendola tra dirigenti doppioni, un tutor in Giunta che a breve sarà allargata e professionalità ultra dispendiose per lo staff”.






Questo è un articolo pubblicato il 13-07-2014 alle 18:36 sul giornale del 14 luglio 2014 - 712 letture

In questo articolo si parla di politica, montesilvano, Comune di Montesilvano, vivere pescara, attilio di mattia, francesco maragno, articolo, spese pazze

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7ag