Tares, a Pescara 80% delle cartelle non pagate. Ardizzi: ‘Costi insostenibili per le aziende’

01/07/2014 - Infuriano le polemiche dopo gli ultimi dati diffusi dal Comune di Pescara sul pagamento della Tares 2013, secondo cui dalle casse comunali mancherebbero circa 7,7 mln di euro.

“La situazione era ampiamente prevedibile – commenta Ezio Ardizzi, presidente di Confcommercio Pescara -, soprattutto in considerazione dell’applicazione miope della Tares da parte dell’amministrazione uscente: sono scaturite cartelle insostenibili per le aziende in un momento già caratterizzato da una crisi epocale”.

Il leader della confederazione di commercianti, ribaltando la prospettiva, si dice anzi stupito del fatto che il 20% delle imprese sia riuscito a farsi carico di un tributo “sbagliato ed iniquo”, che in alcuni casi arriva a migliaia di euro.

“Un ristorante di 300 mq. – spiega Ardizzi - nell’applicazione della Tares andava a pagare oltre 10.000 euro di spazzatura l’anno: basta questo per comprendere che occorre rivedere completamente le modalità di calcolo della nuova Tari, per evitare di far scomparire da Pescara le poche attività economiche che ancora offrono occupazione”.

Da qui, l’appello al nuovo esecutivo guidato da Marco Alessandrini: “Chiediamo alla Giunta di prorogare ulteriormente il termine di pagamento delle cartelle Tares 2013, con la rateizzazione senza interessi delle somme a debito. Chiediamo inoltre un incontro urgente per partecipare alla definizione del regolamento relativo alla Tari, prospettando una rimodulazione totale degli importi a carico delle imprese”.

“L’idea di spremere le aziende con importi insostenibili – conclude - ha portato il Comune non ad incassare di più ma ad incassare di meno: le imprese non hanno pagato non perché non vogliono ma perché, evidentemente, non sono in condizione di farlo”.






Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2014 alle 12:57 sul giornale del 02 luglio 2014 - 681 letture

In questo articolo si parla di economia, tasse, politica, pescara, tributi, tares, Comune di Pescara, vivere pescara, Ezio Ardizzi, confcommercio pescara, aziende pescaresi, marco alessandrini, TARI, articolo, tari pescara, tares 2013

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6Dx