Piano mobilità, teatro, sportello unico e centro diurno: ecco le priorità di Alessandrini

2' di lettura 30/06/2014 - La Giunta guidata dal Sindaco Marco Alessandrini si è riunita stamattina per varare le prime delibere di indirizzo della nuova amministrazione cittadina (foto). Completamento del Teatro Michetti, realizzazione dello sportello unico, centro diurno per anziani e piano mobilità: sono queste le priorità fissate dalla squadra di governo.

“Vogliamo rappresentare una giunta operativa – ha dichiarato il Sindaco - con delle delibere di indirizzo importanti, già annunciate durante la campagna elettorale e approvate oggi all'unanimità. Ora si passerà ai fatti, promuovendo un lavoro di squadra che caratterizzerà il modo di agire del nuovo esecutivo cittadino”.

E' dunque nero su bianco la volontà di procedere alla ristrutturazione funzionale del Cinema Teatro Michetti, dove, sempre secondo il Primo Cittadino, “vogliamo far tornare al più presto animazione sociale e culturale”. La delibera dà mandato al Settore dei Lavori Pubblici e agli Uffici competenti di provvedere a trovare risorse per restituire alla città uno dei simboli della vita culturale pescarese.

Importante è anche l'impegno sul fronte mobilità, già esternato qualche ora prima con la missiva inviata alla Regione per ridiscutere il progetto della filovia: la Giunta ha deliberato per l'affidamento di un nuovo Piano della Mobilità, tenendo conto delle esigenze di connessione di un'area metropolitana vasta e composita.

“Sull'istituzione di uno sportello unificato per la razionalizzazione dei procedimenti amministrativi – spiega la nota del Comune - si attiveranno gli assessori Santavenere e Sammassimo. Con la delibera si attiverà il percorso per arrivare ad un unico canale di comunicazione cittadino-Comune per la modulistica, le informazioni e i mezzi tecnologici che dovranno garantire servizi al massimo della capillarità”.

Infine, l’esecutivo ha dato il via libera anche per l'istituzione del centro diurno per anziani non autosufficienti, per dare risposte concrete a 1.800 persone affette da Alzheimer e Parkinson e alle famiglie su cui grava la cura e l'assistenza dei propri cari. Ad occuparsene, in questo caso saranno gli assessori Giuliano Diodati e Veronica Teodoro.