Pescara, si parte: i nuovi assessori ai raggi X

6' di lettura 25/06/2014 - Età media bassa, competenze innovative, presenza femminile giovane e qualificata, rappresentanza del mondo al di fuori della politica: ecco la nuova Giunta che governerà la città di Pescara con il Sindaco Marco Alessandrini.

Una composizione costruita insieme alla coalizione che ha sostenuto la candidatura di Alessandrini, per rappresentare tutte le voci che hanno contribuito al cambiamento e trovare insieme un 'codice nuovo' di governo della città. I nomi sono stati scelti sia in base al risultato elettorale, sia in riferimento alle competenze che ognuno di essi è in grado di offrire alla città, perché possa riprendere il suo cammino di sviluppo. La scelta ha guardato anche oltre, cercando nel coinvolgimento di elementi giovanissimi, di dare voce e fiducia a generazioni cittadine che non ne hanno mai avuta, per portare a Palazzo di Città innovazione, nuovi progetti, un punto di vista mai esplorato prima.

Queste le premesse di un dialogo che verrà costruito giorno per giorno con la comunità, in nome della condivisione più ampia possibile delle scelte e della costruzione di politiche capaci di coinvolgere la città nel cammino che la aspetta.

Paola Marchegiani, 63 anni, medico specialista in igiene e medicina preventiva e anatomia patologica. La politica la vede in ruoli di evidenza da diversi anni, come accade per l'impegno nel mondo del sociale e del volontariato e in quello della vita culturale della città, di cui è stata rappresentante come assessore comunale durante l'amministrazione di Luciano D'Alfonso. Un nome legato anche all'impegno ambientalista, anch'esso espresso a livello istituzionale e che la vede in prima linea per il recupero degli spazi verdi cittadini e la conquista di una vivibilità e sostenibilità a tutti i livelli. I suoi impegni prioritari nei prossimi cinque anni saranno la riapertura del Teatro Michetti e il completamento del Museo del Mare.

Sandra Santavenere, 43 anni, opera nella cooperazione internazionale. Arriva dal mondo del volontariato di cui è da sempre espressione. Dal '94 si batte perché i diritti degli animali siano rispettati anche dentro le istituzioni. Tra i fondatori della sezione pescarese della Lega del Cane, da 17 anni volontaria al canile, si occupa di cooperazione internazionale in Africa per Ruanda, Congo e Burundi. Uno degli impegni prioritari nei prossimi cinque anni sarà mettere al centro le esigenze dei cittadini di Pescara e dare risposte sia a grandi che ai piccoli problemi.

Bruna Sammassimo, 57 anni, dirigente Inps di Montesilvano. Un'esperienza maturata all'interno dell'istituto previdenziale con responsabilità di ufficio e di agenzia a livello regionale. Ha seguito progetti di Benchmarking per misurare i risultati dell'azione dell'Ente, ha diretto gli uffici pensioni e contabilità presso l'agenzia di Montesilvano. Esperta in materia previdenziale, assistenziale e contributiva. Per la prima volta è in un ruolo di amministrazione “politica”, in cui porterà anche la sua passione per l'arte e la cultura contemporanea. Uno degli impegni prioritari nei prossimi cinque anni sarà quello di andare incontro ai cittadini e risolvere i problemi cercando di alleviarne il peso, tramite scelte giuste e sostenibili.

Veronica Teodoro, 20 anni ad agosto, al primo anno di Giurisprudenza, che frequenta presso l'Università Alma Mater di Bologna. Impegnata da anni nel mondo del volontariato cattolico e sociale, attivista nell'area giovani della Croce Rossa di Pescara, è responsabile delle politiche sociali e giovanili della lista Teodoro. Dopo l'Università guarda alla magistratura come possibile futuro professionale, e considera la scuola un contesto fondamentale per moltiplicare relazioni e dialogo. Uno degli impegni prioritari nei prossimi cinque anni sarà coinvolgere i giovani di Pescara nella vita politica e amministrativa della città attraverso un dialogo e strumenti nuovi.

Giacomo Cuzzi, 32 anni, capogruppo del Partito Democratico nella Circoscrizione di Porta Nuova, membro dell'assemblea nazionale del PD, laureato in Economia e Management commerciale. In politica dal 2008 come consigliere di circoscrizione, è impegnato anche nell'ambito nazionale del partito con l'associazione Pescara Cambia Verso con Renzi, di cui è fondatore. Voce della nuova generazione del PD, riqualificazione delle periferie e impegno sul distretto sanitario di base di Pescara Porta Nuova sono i suoi cavalli di battaglia. Uno degli impegni prioritari nei prossimi cinque anni sarà la riqualificazione dell'area ex Cofa.

Enzo Del Vecchio, 59 anni, dipendente della Regione Abruzzo, consigliere comunale di lungo corso, impegnato da sempre in politica in nome di una cittadinanza attiva, che trova nella lotta alla burocrazia e alle lungaggini il suo obiettivo principale. Nella precedente amministrazione di Centrosinistra è stato responsabile della Commissione per l'assegnazione degli alloggi popolari, anche in virtù dell'esperienza maturata nel 2000 come presidente dell'Ater di Pescara. La sua esperienza amministrativa è maturata in ruoli sia esecutivi che di collaborazione con enti e soggetti istituzionali. Uno degli impegni prioritari nei prossimi cinque anni sarà la bonifica del fiume Pescara e il decollo del Piano Regolatore Portuale, per far ottenere la Bandiera Blu al litorale pescarese.

Giovanni Di Iacovo, 38 anni, ricercatore universitario. E' fra i fondatori di Sinistra Ecologia e Libertà, di cui ha ricoperto cariche regionali. Attualmente è nella segreteria comunale del partito. Scrittore, autore di libri tradotti in varie lingue, motore del Festival delle Letterature dell'Adriatico, espressione delle generazioni creative della città a cui dà voce e competenza tramite l'organizzazione di eventi su musica, arte, cultura e linguaggi contemporanei. Uno degli impegni prioritari nei prossimi cinque anni sarà recuperare gli spazi sfitti o abbandonati presenti in città, affidandoli alle associazioni che ne hanno bisogno.

Giuliano Diodati, 53 anni, medico specializzato in odontostomatologia, consigliere comunale anche nella precedente consiliatura. In politica da cinque anni, particolarmente impegnato su tematiche inerenti il sociale e la sanità di cui è espressione, sul fronte politico si è battuto per l'apertura dell'hospice presso l'ospedale civile di Pescara e ha lavorato su argomenti sociali e di inclusione; si è occupato anche di problemi inerenti la mobilità cittadina e l'inquinamento. Uno degli impegni prioritari nei prossimi cinque anni sarà il completamento e la restituzione alla città della Casa di riposo di via Arapietra.

Adelchi Sulpizio, 41 anni, avvocato, in politica dal 2009 come consigliere comunale. Durante la passata consiliatura si è interessato alla lotta agli sprechi nella pubblica amministrazione e a quella contro i privilegi della politica. E' esperto in materie civilistiche e di appalti, nonché di materie bancarie e a tutela dei consumatori. Uno degli impegni prioritari nei prossimi cinque anni sarà ridurre i costi inutili a carico dell'amministrazione pubblica.