Montesilvano s’infiamma: Ruggero e Di Mattia di nuovo a braccetto. Maragno: ‘Soliti giochini’

3' di lettura 01/06/2014 - ‘Sono contento che con Attilio siamo tornati uniti nel Centrosinistra’. E’ quanto dichiara il candidato Sindaco di Montesilvano Lino Ruggero (PD), dopo aver siglato l’apparentamento con la lista del Primo Cittadino uscente, Attilio Di Mattia (Montesilvano che Vogliamo), in vista del ballottaggio di domenica 8 giugno.

“Oggi è il momento di essere uniti e compatti - ha aggiunto -, per avere la forza di continuare a portare avanti i punti del programma che vogliamo per la nostra città. Mi riferisco alla bonifica e riqualificazione del Saline, all’opportunità per i giovani con il servizio Montesilvano Start Up, alla intercettazione Fondi Comunitari, alla Stella Maris come polo attrattivo per bambini e famiglie, e ad una strategia di politiche tariffarie calibrate per capacità di spesa. Sulla condivisione di questi impegni e sulla assunzione di responsabilità di realizzarli si sono aperte le porte del mio schieramento. Il bene di tutti deve essere anteposto a incidenti di percorso, che capitano anche nelle migliori famiglie ma che, con senso di responsabilità, si superano. Adesso dobbiamo pensare solo a vincere”.

Al termine dell’intervento, Ruggero apre una porta anche agli ex nemici giurati del Movimento 5 Stelle. “Proprio perché gli argini vanno superati – precisa il candidato Sindaco - non ho alcun problema a prendere sin da ora l’impegno di affidare a Manuel Anelli del Movimento Cinque Stelle, se sarà d’accordo, il ruolo istituzionale di garanzia, controllo e vigilanza della Presidenza del Consiglio Comunale. Il Movimento è diventato una realtà concreta a Montesilvano, come altrove. Se i montesilvanesi ci daranno l’opportunità, per tutelare il bene di tutti, per garantire la massima trasparenza, in particolare sui temi dell’urbanistica e dell’edilizia, ad una comunità che indubbiamente ha dovuto subire momenti di opacità e smarrimento, non ci chiuderemo a riccio, ma ci apriremo a quanti vorranno condividere una esperienza di democrazia e senso di responsabilità”.

Subito dopo le dichiarazioni di Lino Ruggero, arriva la risposta del candidato Sindaco del Centrodestra, Francesco Maragno. “Il Centrosinistra getta la maschera – spiega in una nota l’esponente di Forza Italia - e dopo cinque settimane di finte schermaglie riunisce la coppia Ruggero - Di Mattia. Dopo essersene dette di tutti i colori in campagna elettorale, magicamente ritrovano l'accordo e la serenità attorno alle poltrone a una settimana dal ballottaggio. Questo modo di fare politica basato sulla spartizione del potere non ci appartiene, e per questo è stato sonoramente bocciato dai montesilvanesi, che vedono con i propri occhi in che stato è ridotta la città. Dall'emergenza rifiuti alla manutenzione stradale e del verde, sono tanti i problemi irrisolti di Montesilvano da parte di chi è stato al Governo per 20 mesi e si è contraddistinto solo per le tasse. I cittadini hanno pagato gli aumenti record dell'Imu e per i turisti era già pronta la tassa di soggiorno”.

“Il Centrosinistra – conclude Maragno - per rioccupare la poltrona di Sindaco è disposto a tutto, arrivando a offrire poltrone al Movimento 5 Stelle, del quale invece va apprezzata la sobrietà e la giusta equidistanza mantenuta sinora”.






Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2014 alle 22:59 sul giornale del 03 giugno 2014 - 1055 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, montesilvano, vivere pescara, attilio di mattia, lino ruggero, manuel anelli, elezioni montesilvano, francesco maragno, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/40s