Elezioni, depositate le liste: 9 candidati a Pescara. Battaglia anche a Montesilvano e in Regione

27/04/2014 - Chiusi i termini per la presentazione delle liste, dopo mesi di contrasti, candidature annunciate, veti incrociati e sorprese dell'ultima ora, le elezioni comunali a Pescara e Montesilvano e quelle per il rinnovo del Consiglio regionale, in programma il prossimo 25 maggio, da oggi hanno finalmente dei protagonisti 'certi'.

A Pescara, saranno ben nove i candidati in corsa per la poltrona di Primo Cittadino, con 21 partiti in lizza. Oltre alla poltrona più ambita, in palio ci saranno anche i 32 posti per il Consiglio comunale, che vedono in corsa, in totale, un esercito di 672 aspiranti.

Come noto, il Centrodestra non è riuscito a ricomporre la frattura tra le due anime della coalizione, ovvero Forza Italia e Ncd, presentandosi alle consultazioni con due 'primedonne' come il Sindaco uscente Luigi Albore Mascia (appoggiato anche da Pescara Futura e Fratelli d'Italia) e il Presidente della Provincia, Guerino Testa, che gode del supporto dell'Udc e di Rinascita Popolare. Sull'altro fronte, è pronto a dare battaglia Marco Alessandrini, candidato dal Centrosinistra e vincitore delle consultazioni primarie, appoggiato dal Partito Democratico, da 'Pescara insieme bene comune', dalla Lista Teodoro e da Sinistra Ecologia e Libertà.

Il Movimento 5 Stelle presenta invece la giovane psicologa Enrica Sabatini, mentre Abruzzo Civico propone il Presidente di Federmanager Florio Corneli. Gli altri candidati sono Roberto De Camillis, già Presidente del Consiglio comunale uscente, Loredana Di Paola, sostenuta da Rifondazione comunista e dagli ambientalisti di 'L'altra città', Vincenzo Serraiocco, ex assessore dell'Udc e Alessio Di Carlo ('La grande Pescara').

Grande incertezza anche a Montesilvano, dove saranno in sei a correre per la successione ad Attilio Di Mattia. Chiusa in anticipo l'avventura di Di Mattia alla guida dell'amministrazione cittadina, nei mesi successivi non sono mancati i colpi di scena, soprattutto all'interno del maggior partito della vecchia maggioranza. Il Pd, proprio a ridosso della scadenza per la presentazione delle liste, ha deciso di ritirare il suo appoggio a Di Mattia, convergendo sull'ex vice sindaco, Lino Ruggero. Di Mattia, dopo essersi smarcato dal Pd, è invece appoggiato dalla lista 'Montesilvano che vogliamo'. Difficile pensare però a una corsa ristretta ai due ex alleati. Negli ultimi mesi infatti paiono in ascesa le quotazioni di Manuel Anelli, giovane candidato del Movimento 5 Stelle, mentre Forza Italia e gli altri partiti del Centrodestra puntano tutto su Francesco Maragno, finanziere e già candidato Sindaco nelle ultime elezioni del 2012. Gli altri candidati sono Lorenzo Colazzilli (Altracittà) e Marco Forconi (Forza Nuova).

Più ristretto il numero di candidati alle elezioni regionali: sono infatti solo in 4 a contendersi il titolo di Governatore della Regione Abruzzo. Il Presidente uscente, Gianni Chiodi (coalizione di Centrodestra) dovrà vedersela con Luciano D'Alfonso (coalizione di Centrosinistra), Sara Marcozzi (Movimento 5 Stelle) e Maurizio Acerbo (Rifondazione comunista).