Ragazza nasconde droga in camera da letto: arrestata a Rancitelli

24/04/2014 - Erano da poco passate le nove del mattino quando, durante un servizio di controllo condotto giovedì 24 aprile dagli agenti della Squadra Volante, nei pressi dello stabile noto come ‘ferro di cavallo’, a Rancitelli, i poliziotti hanno notato un giovane allontanarsi in modo sospetto.

Richiamato dagli agenti, il ragazzo si è dato alla fuga, abbandonando sulla strada un involucro in cellophane, contenente cocaina ed eroina per un peso complessivo di circa un grammo. Scattati gli accertamenti, i poliziotti hanno velocemente localizzato l’appartamento da cui il giovane era uscito poco prima. Il locale è risultato occupato da M.A., una 23enne originaria di Salerno.

Dalle successive perquisizioni, sono saltate fuori banconote di vario taglio per una somma complessiva di 650 euro, nonché dei foglietti su cui erano annotate delle somme di denaro con l'indicazione di diversi nominativi. Il tutto, nascosto nel cassetto della stanza da letto occupata dalla ragazza. Gli elementi sono stati ritenuti sufficienti per far scattare le manette ai polsi della giovane, arrestata per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La 23enne, residente da qualche mese nell'appartamento di via Tavo, sarà giudicata dall’autorità giudiziaria con rito direttissimo.

(foto d'archivio)


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it




Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2014 alle 19:53 sul giornale del 26 aprile 2014 - 720 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pescara, cocaina, spaccio, eroina, spacciatori, vivere pescara, rancitelli, marco verri, polizia pescara, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/26q