Montesilvano, psicodramma nel PD. Di Mattia 'scarica' il partito e annuncia candidatura indipendente

24/04/2014 - Attilio Di Mattia (foto), ex Primo Cittadino defenestrato dalla nota ‘congiura dei 13’, ha annunciato ufficialmente la propria candidatura a Sindaco di Montesilvano. Misteriosamente bocciato dal PD, ancora orfano di una candidatura ufficiale e in pieno psicodramma, Di Mattia ha deciso di tirarsi definitivamente fuori, presentando la lista indipendente ‘Montesilvano che vogliamo’, appoggiata anche da Sel e dalle stesse liste civiche che nel 2012 portarono alla vittoria dell’economista abruzzese.

Dopo settimane ad alta tensione, Di Mattia ha quindi svoltato verso la candidatura indipendente, smarcandosi dalle polemiche che hanno caratterizzato il Partito Democratico negli ultimi mesi. La coalizione che sostiene Di Mattia ha sottoscritto il patto ‘Rinnovamento e cambiamento’ alla presenza dei più stretti collaboratori del Sindaco uscente, di Daniele Licheri, coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà, e di Giovina D’Ortenzio, in rappresentanza delle liste civiche.

“Ho provato in ogni modo a tenere unito il Centrosinistra – ha spiegato Di Mattia – ma non c’è stato nulla da fare. Non lascio il PD, ma se qualcuno ritiene che stia sbagliando allora possono cacciarmi… Io dico basta alle risse e stop a questo indegno mercato di poltrone”.

Sul fronte del Partito Democratico, l’ormai imminente scadenza elettorale non ha fatto altro che scaldare ulteriormente gli animi. Mentre fonti interne al partito confidano che la mossa di Di Mattia ha provocato ‘irritazione’ nelle alte sfere del PD, continua il braccio di ferro e la sfilza di veti incrociati per la designazione ufficiale del candidato. Dopo la rinuncia di Antonio Di Berardino, già indicato dalla segreteria provinciale, sembravano in ascesa le quotazioni di Lino Ruggero, ex braccio destro di Di Mattia nella Giunta decaduta a febbraio. ‘Che senso ha bocciare Di Mattia per ripiegare sul suo vice?’ si sono chiesti in molti. Da qui, la definitiva rottura con Sel e le liste civiche, per un rebus che pare ancora lontanissimo dalla soluzione.





Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2014 alle 16:30 sul giornale del 26 aprile 2014 - 822 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, montesilvano, Paolo di Toro Mammarella, attilio di mattia, lino ruggero, pd montesilvano, elezioni montesilvano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/25v