Elezioni regionali: tra Chiodi e D’Alfonso spunta la grillina Sara Marcozzi

1' di lettura 18/03/2014 - A contendere la poltrona di Presidente della Regione Abruzzo a Gianni Chiodi (governatore uscente, sostenuto dal Centrodestra) e Luciano D’Alfonso (trionfatore alle primarie del Centrosinistra) sarà la giovane attivista del M5S Sara Marcozzi.

36 anni, avvocatessa nata a Pescara ma da sempre residente a Chieti, la Marcozzi l’ha spuntata sugli altri 4 aspiranti candidati, ottenendo 346 preferenze tra i 1126 abruzzesi iscritti al blog di Beppe Grillo che hanno partecipato alle cosiddette ‘Regionarie’ dei 5 Stelle.

Sara Marcozzi, portavoce e attivista di lungo corso dei pentastellati a Chieti, l’ha spuntata su Attilio Falchi, staccato di ben 112 preferenze. Abbastanza distante il candidato dell’area Pescara, Massimo Di Renzo, fermo a 103 voti.

“Ringrazio tutti per la stima, l'affetto e l'ampia fiducia – ha dichiarato la Marcozzi subito dopo la notizia della vittoria -, sono la prova che il lavoro di squadra dei cittadini premia e anche che le quote rosa non servono quando ci sono impegno e onestà”.

Infine, un messaggio molto chiaro ai suoi avversari: “Da oggi rappresenterò il Movimento in Abruzzo – ha concluso la candidata del M5S -, e mi batterò con tutte le forze contro la vecchia politica”. Chiodi e D’Alfonso sono avvisati.






Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2014 alle 11:23 sul giornale del 19 marzo 2014 - 3239 letture

In questo articolo si parla di politica, pescara, Abruzzo, chieti, Gianni Chiodi, elezioni regionali, Paolo di Toro Mammarella, Movimento 5 stelle abruzzo, luciano d'alfonso, elezioni abruzzo, sara marcozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.uno/Z5m