Carnevale e bambini: consigli (e divieti) per festeggiare senza pericoli

3' di lettura 03/03/2014 - Bambini e Carnevale: un binomio straordinario ma che spesso, in mancanza di un attento controllo da parte degli adulti, può nascondere pericoli per la sicurezza. Alla vigilia dell’atteso martedì grasso, che anche quest’anno porterà grandi e piccini a festeggiare con una serie di eventi in programma a Pescara e Provincia, è bene tenere presente una serie di 'buone pratiche' per celebrare la ricorrenza in modo sereno e senza rischi.

Innanzitutto, dal Comune di Pescara arriva la conferma dell’ordinanza firmata dal Sindaco Luigi Albore Mascia, che vieta la vendita e l’utilizzo di prodotti come spray, schiume e sostanze urticanti. Per i trasgressori, previste multe salatissime, fino a 500 euro. A vigilare sul rispetto dell’ordinanza, ci saranno decine di agenti della Polizia municipale impegnati in strada e nelle piazze maggiormente frequentate dai pescaresi.

Un vero e proprio ‘decalogo salva-bambini’ arriva invece dal Ministero della Salute. Si tratta di ’10 buoni consigli’ per festeggiare in tutta sicurezza, tutelando soprattutto i minori, particolarmente esposti ad eventuali comportamenti ‘impropri’.

Ecco il decalogo trasmesso dal Ministero:

1. Non spruzzare schiume e stelle filanti spray negli occhi. Non sono giocattoli e si rischiano gravi danni alla cornea. Attenzione anche a non spruzzarle addosso alle persone o sui vestiti: potrebbero comunque raggiungere la pelle e il viso
2. Non usare schiume e spray in vicinanza di fiamme, anche piccole come le candeline per le torte. Molti di questi articoli sono infiammabili ma spesso l’etichetta non riporta correttamente l’indicazione di infiammabilità.
3. Controllare le maschere decorate con glitter e brillantini colorati (i brillantini possono staccarsi e penetrare facilmente negli occhi, nel naso e nella bocca) e le sostanze coloranti contenute, che possono provocare irritazione cutanea.
4. Attenzione alle piccole parti dei costumi, come i bottoni, facilmente staccabili (se ingoiati possono provocare soffocamento, soprattutto nei bambini più piccoli) o i laccetti presenti nella zona del collo (se afferrati e stretti inavvertitamente possono provocare strangolamento).
5. Verificare l’odore del tessuto del costume e i materiali dei gadget. Se danno cattivo odore, non farli indossare ai bambini: potrebbero contenere sostanze chimiche.
6. Prima di acquistare un costume leggere bene l'etichetta e fare attenzione che sia classificato come giocattolo (marchio CE). Solo così c’è la garanzia di "non infiammabilità". Il pericolo maggiore dei vestiti è legato proprio a tessuti e materiali che prendono fuoco facilmente.
7. Scegliere con attenzione gadget e accessori delle maschere (spade, lance, cappelli, caschi, occhiali, bacchette magiche, coroncine, fasce). Possono presentare bordi affilati e parti metalliche taglienti.
8. Truccare il bambino con cosmetici sicuri e non scaduti. E’ preferibile utilizzare prodotti ipoallergenici, adatti all'età. Controllare sempre l’etichetta (data di scadenza o "PAO", periodo di tempo in cui il prodotto può essere utilizzato una volta aperto); i trucchi a basso prezzo e non acquistati nei canali di vendita autorizzati danno minori garanzie di sicurezza.
9. Prima di truccare il bambino, testare il prodotto su un lembo della pelle (generalmente dietro l'orecchio) per saggiare un'eventuale sensibilità. Per rimuovere tutto, meglio utilizzare uno struccante delicato e, subito dopo, sciacquare il viso del bambino con acqua abbondante.
10. Evitare di applicare il trucco sulla pelle non pulita bene e sulle parti delicate del bambino (occhi e bocca), in quanto si corre il rischio che venga ingerito inavvertitamente o che possa irritare la congiuntiva e le mucose.

Buon Carnevale a tutti!


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2014 alle 20:50 sul giornale del 04 marzo 2014 - 671 letture

In questo articolo si parla di attualità, carnevale, bambini, pescara, ministero della salute, Comune di Pescara, vivere pescara, Luigi Albore Mascia, carnevale 2014, marco verri, carnevale pescara, sicurezza bambini, salute bambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Zm5