Gianni Cordova, paladino anti-droga in campo per le elezioni

1' di lettura 24/02/2014 - In vista delle elezioni comunali del prossimo 25 maggio, che designeranno il successore di Luigi Albore Mascia alla guida dell'amministrazione di Pescara, è Gianni Cordova (foto) il vero nome nuovo della rosa di candidati per le primarie del Centrosinistra (link articolo).

Cordova, da oltre 20 anni alla guida della LAAD (lega abruzzese anti droga), ha una lunghissima esperienza 'sul campo' nel settore della lotta alla droga. In tanti anni, insieme ai suoi collaboratori il neo-candidato sostenuto da Sinistra Ecologia e Libertà ha strappato alla morte centinaia di ragazzi.

“A Pescara è necessario costruire una coalizione guidata da una personalità proveniente dal mondo civile, indipendente, seria, onesta e impegnata nel sociale - hanno spiegato in una nota Daniele Licheri, coordinatore provinciale, e Roberto Ettorre, coordinatore comunale di Sel -, per questo alle primarie di coalizione appoggeremo Gianni Cordova”.

Una candidatura arrivata quasi a sorpresa, dopo che per mesi si erano rincorse le voci su una possibile designazione del consigliere comunale Giovanni Di Iacovo. “Sosterremo Cordova perchè è una persona in grado di coniugare passione, giustizia sociale e ambientalismo - spiega ancora la nota - ed è fuori dai giochi della politica. Abbiamo avuto un incontro con lui e ci ha assicurato che nel suo programma ci sarà forte attenzione per i giovani e le questioni sociali, ambientali e lavorative, che per noi sono punti fondamentali”.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2014 alle 12:31 sul giornale del 25 febbraio 2014 - 756 letture

In questo articolo si parla di politica, pescara, SeL, primarie centrosinistra, Paolo di Toro Mammarella, Sel Pescara, giovanni di iacovo, roberto ettorre, daniele licheri, gianni cordova, elezioni pescara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YXy