Chiodi: ‘Sbloccati 300mln per sviluppo Abruzzo’

2' di lettura 19/02/2014 - 'Nel periodo 2007-2013, in relazione alle politiche di sviluppo, l’Abruzzo ha potuto contare esclusivamente sui fondi europei a causa del macigno del debito. A partire dal 2015, però, avremo a disposizione risorse regionali per 60 milioni di euro, che potranno essere utilizzate per il sostegno alle politiche di sviluppo e di welfare come effetto della riduzione del debito pubblico regionale del 25 per cento'.

Lo ha lo ha affermato il Presidente della Regione, Gianni Chiodi (foto), in occasione di un confronto, tenutosi nella sede fieristica della Camera di Commercio di Chieti, sul tema della programmazione dei fondi europei 2014-2020 ed organizzato da Ance, Cna, Confapi, Confartiginato, Confesercenti, Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.

“In sostanza, – ha proseguito il Presidente – in un quinquennio, senza mettere le mani nelle tasche dei cittadini e senza fare ulteriore debito, potremo contare su ben 300 milioni di euro di fondi regionali. Una cifra almeno pari se non superiore a quella che arriverà dall’Europa. Ovviamente – ha proseguito Chiodi – ci confronteremo con il partenariato e nel momento in cui dovremo parlare di coordinamento delle nostre azioni, bisognerà tenere conto di questa interessante prospettiva”.

Chiodi ha infatti ricordato che “nel maggio scorso sono iniziati gli incontri a livello di partenariato e a novembre sono state chiuse le prime linee guida, dopo un serrato e proficuo confronto già sviluppato ai massimi livelli”.

In merito, poi, all’utilizzo delle risorse relative alla programmazione 2007-2013, il Presidente della Regione ha rivelato che, “di fatto, la programmazione vera e propria è partita solo nel 2009, e quindi è stato necessario mettere in campo azioni straordinarie per recuperare i ritardi ed evitare il disimpegno automatico dei fondi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2014 alle 20:37 sul giornale del 20 febbraio 2014 - 578 letture

In questo articolo si parla di politica, tecnologia, informatica, Abruzzo, sviluppo, Gianni Chiodi, welfare, regione abruzzo, fondi ue, sviluppo abruzzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YK7