Lavorare in Abruzzo, boom di richieste: raddoppiati i fondi

2' di lettura 17/02/2014 - Buone notizie sul versante occupazionale arrivano dalla Regione: sono stati raddoppiati da 4.5 a 9 milioni i fondi di ‘Lavorare in Abruzzo 4', il bando pubblicato ad ottobre dall’Assessorato al Lavoro per l’erogazione di bonus in favore delle imprese abruzzesi che assumono (link articolo).

La notizia è stata comunicata dall’assessore al Lavoro, Paolo Gatti (foto), il quale ha aggiunto che “c’è stata una risposta oltre ogni attesa, con più di 1500 domande arrivate entro il 20 dicembre; per questa ragione si è pensato di aumentare le risorse a disposizione, ricorrendo ad economie di spesa ottenute sull’asse occupabilità del Fondo Sociale Europeo”.

‘Lavorare in Abruzzo 4' è uno dei quattro avvisi pubblici del Pacchetto ‘Lavoro Subito’ (gli altri sono ‘Goal’, ‘Intraprendo’ e ‘Microcredito’) con cui la Regione ha messo in campo 20 milioni di euro provenienti dal Fondo Sociale Europeo – FSE, per il sostegno all’occupazione e alla creazione d’impresa in Abruzzo. Gli incentivi assunzionali ammontano a 10 mila euro per l’assunzione di inoccupati, disoccupati e lavoratori svantaggiati; a 15 mila euro in caso di assunzioni di donne, giovani under 35 e disabili.

Rispetto alla dotazione iniziale, le risorse per l’intervento ‘Piccoli investimenti’ per assunzioni da uno a cinque lavoratori passano da 3 a 6 milioni. Sono stati raddoppiati – da 1.5 milioni a 3 milioni – anche i fondi per l’altra linea d’intervento ‘Grandi investimenti’, per assunzioni superiori alle 5 unità lavorative.

“Anche il bando Goal sulla creazione d’impresa da parte di under 35 ha avuto analogo successo – ha confermato Gatti – e stiamo procedendo ad una verifica di ulteriori disponibilità economiche, per aumentare di un milione di euro i fondi anche su quest’avviso”. Per ‘Goal’ i progetti presentati sono stati circa 600. Lo stanziamento iniziale era di 1 milione e 500 mila euro, destinati a sostenere la nascita e l’avviamento di nuove attività imprenditoriali e professionali di giovani abruzzesi dai 18 ai 35 anni. Il contributo massimo, a fondo perduto, è di 25 mila euro a progetto finanziato.

Nel complesso, con le due operazioni il Pacchetto ‘Lavoro Subito’ potrà crescere di oltre 5 milioni passando dagli attuali 20 a 25 milioni di euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2014 alle 11:41 sul giornale del 18 febbraio 2014 - 1311 letture

In questo articolo si parla di lavoro, economia, giovani, disoccupazione, Gianni Chiodi, microcredito, occupazione, regione abruzzo, nuove imprese, paolo gatti, finanziamenti a fondo perduto, lavorare in abruzzo, intraprendo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YCn