Aurum: una mostra ispirata alle suggestioni di Yves Klein

1' di lettura 14/02/2014 - Si inaugura domenica 16 febbraio, alle 18, l’esposizione intitolata 'Human’s end, one step after Klein', una mostra/evento ispirata alle suggestioni dell’opera di Yves Klein, a cura di Marco Sciame.

La mostra, che durerà fino al 28 febbraio, è ospitata dall’Aurum di Pescara. In apertura, è prevista una performance artistica inedita, in scena all’interno della sala D’Annunzio. L’evento è basato sulla rappresentazione della creatività immediata, attraverso la produzione “live” di opere realizzate con la tecnica delle impressioni.

Marco Sciame imprime sulla tela il corpo della danzatrice/performer Miriam Di Nardo Di Maio, alternando figure che incarnano il prototipo di femminilità alla dinamicità corporea, finalizzate al ruolo di modelle e di “tavolozza vivente”. Un prezioso contributo è fornito dalla sinergia di espressioni artistiche che divengono parte integrante della performance: la musica e la danza.

Il compositore Antonio Cericola, autore delle musiche che caratterizzano l’evento, dirigerà il coro polifonico e l’orchestra “Accademia delle Arti”, mentre le coreografie di Silvia Pellegrini saranno interpretate dal corpo di ballo “Spazio Danza/Il gabbiano rosso” di Pescara.

L’autore delle opere Marco Sciame, si ispira al precursore della body art Yves Klein, il quale, adoperando il corpo umano come base per stendere il suo famoso blu oltremare, indicava alle modelle così dipinte, le impressioni da compiere sulle tele.

A seguire, l’inaugurazione delle opere realizzate in relazione alla performance artistica, in esposizione dal 16 al 28 febbraio nella Sala degli Alambicchi dell'Aurum.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2014 alle 11:35 sul giornale del 15 febbraio 2014 - 946 letture

In questo articolo si parla di arte, mostra, spettacoli, pescara, aurum la fabbrica delle idee, yves klein, marco sciame

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Yvy