Cepagatti: centinaia di persone all'inaugurazione della 'Nuova Legatoria'

1' di lettura 10/02/2014 - Sono state oltre 200 le persone che hanno partecipato, sabato 8 febbraio, alla festa d’inaugurazione della 'Nuova Legatoria', la società artigiana nata dalle ceneri della Legatoria d’Ancona, che aveva chiuso i battenti lo scorso settembre e che ha riaperto il 2 gennaio 2014 grazie ad una cooperativa artigiana formata da 10 ex dipendenti (articolo).

Dieci lavoratori che hanno aderito al progetto LINFA (Lavoro Formazione Innovazione in Abruzzo) messo in campo dell’assessorato al lavoro della Provincia, finalizzato alla ricollocazione dei lavoratori espulsi dal mercato del lavoro.

In un clima di allegria e positività, i lavoratori, i loro familiari, i clienti e perfino i dirigenti e consulenti della Provincia che hanno seguito la nascita della cooperativa, con in testa l’ex assessore al lavoro Antonio Martorella (foto), hanno brindato alla rinascita dell’azienda di Vallemare di Cepagatti, che conta già su una serie di commesse provenienti da tutta Italia.

“Con questa festa di inaugurazione - ha dichiarato Carmine De Mastro (foto), presidente della cooperativa - la Nuova Legatoria vuole lanciare un messaggio a chi si trova a vivere periodi di incertezza nel lavoro: non si deve aver paura di rimettersi in gioco quando si può contare sulla professionalità acquisita in campi specialistici, e quando le Istituzioni riescono a indicarti e accompagnarti sulla strada giusta. Il caso di questa azienda deve servire da esempio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2014 alle 22:28 sul giornale del 11 febbraio 2014 - 1001 letture

In questo articolo si parla di lavoro, economia, mobilità, disoccupazione, pescara, cassa integrazione, crisi, imprenditoria, occupazione, crisi occupazionale, provincia di pescara, antonio martorella, guerino testa, tommaso di rino, progetto linfa, legatoria d'ancona, real aromi, brioni, roman style, carmine del mastro, nuova legatoria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YiC