Violenza sessuale di gruppo su due bambini: arrestati i genitori

1' di lettura 31/01/2014 - Violenza sessuale di gruppo in concorso con altri, atti sessuali con minorenne e maltrattamenti in famiglia aggravati: sono queste le terribili accuse che hanno portato una coppia pescarese, B.M. di 63 anni e B.F. di 49, alla condanna, rispettivamente, a 10 e 8 anni di carcere, oltre alla interdizione perpetua dai pubblici uffici e dalla potestà genitoriale.

I fatti, che risalgono al 1998, vedono come vittime i due figli della coppia, che, stando alla sentenza del tribunale di Pescara, hanno subito per un lungo periodo gli abusi sessuali, anche di gruppo, sin da quando avevano appena 4 e 5 anni.

Il 30 gennaio 2014, la Squadra Mobile di Pescara, in esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica, ha tratto in arresto la coppia. La madre, B.F., pur non avendo partecipato direttamente alle violenze, è stata condannata in concorso, in quanto non ha mai segnalato gli abusi commessi dal coniuge e da altre persone, nello specifico da B.M. e dal fratello di quest'ultimo, già condannato in precedenza per gli stessi reati.

La donna, che secondo la sentenza del tribunale era perfettamente a conoscenza delle violenze di gruppo subite dai due bambini, non ha mai denunciato i fatti alle autorità. Gli arrestati sono stati tradotti alle case circondariali di Pescara e Chieti.







Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2014 alle 16:10 sul giornale del 01 febbraio 2014 - 801 letture

In questo articolo si parla di cronaca, violenza sessuale, abusi su minori, maltrattamenti, pedofilia, abusi sessuali, maltrattamenti in famiglia, vivere pescara, violenza sessuale di gruppo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XPl