Digital Borgo presenta ‘Angel Investors’: finanziamenti privati per idee imprenditoriali

Eugenio Seccia, Marco Villa e Andrea Risa 16/10/2013 - In una fase economica e lavorativa critica come quella che sta attraversando il Paese, che non ha certo risparmiato l’Abruzzo, la città di Pescara guarda avanti e come da tradizione si mostra particolarmente attenta e recettiva nei confronti di proposte orientate al futuro.

Nuovi strumenti per un nuovo sistema economico e sociale: è questo il tema portante che ha caratterizzato il seminario ‘Angel Investors: finanziamenti privati per idee imprenditoriali’, tenutosi mercoledì 16 ottobre nella Sala Tosti dell’Aurum. L’incontro, strutturato in due seminari e organizzato dalla rete di imprese Digital Borgo, si è aperto con l’introduzione ai lavori di Eugenio Seccia, assessore all’innovazione tecnologica del comune di Pescara. Augurandosi che questa iniziativa possa rappresentare una vera finestra sul futuro per il tessuto socio-economico locale, Seccia ha ricordato l’importante partnership del suo assessorato con Digital Borgo. L’avvio di ‘Pescara Start up’ ha portato alla creazione di uno sportello dedito al tutoraggio di nuove imprese del territorio. “Si tratta di una iniziativa importantissima – ha sottolineato Seccia – che consentirà di strutturare e potenziare le tante idee imprenditoriali che arrivano dal ricco patrimonio culturale e professionale della nostra città, con percorsi di accompagnamento mirati sui singoli progetti”.

Andrea Risa, general manager di Digital Borgo, ha spiegato come l’iniziativa sia diretta in particolare all’innovazione e al digitale, con un’attenzione specifica rivolta ai giovani. “Digital Borgo, nato come rete di imprese, mira alla condivisione di risorse e esperienze sulla cosiddetta industria digitale, e parte dalla convinzione che solo puntando sull’innovazione è possibile rilanciare l’economia”. Ma parlare di rilancio, di innovazione, di superamento della crisi, implica necessariamente confrontarsi con la stretta creditizia delle banche, il cosiddetto credit crunch, che di fatto rappresenta un grosso freno per l’economia. Da qui, il salto alla prospettiva degli Angel Investors, su cui è incentrato il seminario, è sicuramente breve.

“Mentre all’estero i business angels sono piuttosto radicati – ha spiegato Marco Villa, cofondatore e managing director di Italian Angels for Growth – in Italia siamo i primi a puntare su un nuovo modo di sostenere finanziariamente le start up”. “La nostra organizzazione – continua Villa - è costituita da un network di soci/imprenditori, che mettono a disposizione delle idee imprenditoriali realmente innovative un supporto che va al di là del semplice sostegno finanziario. L’angel investor fornisce alle proposte di impresa selezionate un bagaglio di esperienze, di conoscenze e di contatti che, unitamente al supporto economico, consente di incrementare le possibilità di successo e di minimizzare i fattori di rischio”.

Non solo capitale, quindi, ma anche e soprattutto conoscenza e innovazione, facendo di questi ‘angeli’ dei protagonisti attivi dell’impresa. Italian Angels for Growth, network attivo dal 2007, attualmente conta ben 103 soci, dei veri e propri ‘custodi’ pronti a vagliare, selezionare e, quando è il caso, accompagnare al successo le idee imprenditoriali innovative. Come è facile immaginare, oggi sono tantissime le proposte che arrivano a questi pionieri del ‘business angeling’ italiano, e sono diversi i passaggi da superare per essere selezionati da uno o più ‘Angeli’. “Si tratta di un processo di selezione articolato – ha concluso Villa -, per molti aspetti difficile, ma assolutamente necessario affinché, nell’interesse di tutti, ad essere lanciate sul mercato siano solo iniziative imprenditoriali realmente valide e vincenti”.

Una partnership concreta e interessante, quindi, quella proposta da Digital Borgo, che pare particolarmente indicata per un contesto come quello pescarese, che da sempre si mostra votato all’innovazione . "E’ nel dna dei pescaresi la capacità di reagire alla crisi e di guardare sempre avanti – ha concluso l’assessore Seccia –, e sono certo che questa iniziativa porterà presto dei buoni frutti per il nostro territorio".







Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2013 alle 16:33 sul giornale del 17 ottobre 2013 - 1444 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, economia, pescara, Paolo di Toro Mammarella, Comune di Pescara, aurum, digital borgo, eugenio seccia, mario massarotti, andrea risa, italian angels for growth, marco villa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TaK